PRENOTA ORA!
 

+39-392-1495842

acasadirita@tiscali.it

A Casa di Rita
 via Recla, 2
  38010 Predaia fraz. Smarano (TN)
logo

Prenota ora!

+39-392-1495842


facebook
instagram

UN PO' DI STORIA

 

SMARANO

 

Smarano, ex comune autonomo ora facente parte del comune di Predaia, si trova a un’altitudine di 987m sul livello del mare. Ad oggi conta circa 500 abitanti. Fu insediamenti di popolazioni romane, come testimoniato da alcuni rinvenimenti archeologici e dalle fondazioni di una costruzione di origine romana in località Torre.

Di notevole pregio e interesse storico è la chiesa dedicata all’Assunta, risalente al XII-XIII secolo. Danneggiata da un incendio nel 1759, venne poi ricostruita in stile barocco e rinascimentale. Al suo interno spicca la presenza di un organo barocco di particolare pregio, costruito nel 1993 per volere della popolazione dal maestro organaro Glauco Ghilardi di Lucca (http://www.ghilardiorgani.it/)

 

Da quel momento Smarano ha iniziato a ospitare l’accademia di formazione “Smarano International Organ Academy”, che ogni anno vede riunirsi studenti e professionisti da ogni parte del mondo e presenta prestigiose rassegne concertistiche di musica per organo, clavicordo e clavicembalo. (http://www.smaranoacademy.com/concerti/).

 

Da non perdere è la Galleria d’Arte e d’Antiquariato del pittore Celso Cavosi.

Smarano offre la possibilità di numerose passeggiate dai panorami mozzafiato, adatte a tutte le età, itinerari nel verde e nei boschi. E’ il posto ideale per chi cerca una vacanza a contatto con la natura, in piena tranquillità e relax.

 

LA VAL DI NON

 

La Val di Non, caratterizzata dalla presenza del grande lago artificiale di Santa Giustina, è ricca di storia fin dal tempo degli antichi romani, che vi si sono stabiliti. Nel Medioevo ha visto sorgere numerosi castelli, di cui alcuni sono ora aperti al pubblico, il santuario di San Romedio, i palazzi assessorili di Cles e Coredo, quest’ultimo noto alle cronache storiche in quanto sede di processi alle streghe svoltisi durante l’Inquisizione del XVII secolo e da allora ricordato come il Palazzo Nero.

La valle è nota anche per la vastissima produzione delle mele, che per molti anni ha costituito il fulcro dell’economia locale.

Ai turisti, oltre a itinerari storici ed enogastronomici di pregio, la valle offre la possibilità di infinite escursioni a piedi, in bici o a cavallo, panorami mozzafiato e una vacanza a stretto contatto con la natura.

 

 

COSA VISITARE

 

Da non perdere, un’escursione a Castel Thun, uno dei più bei castelli della valle. (https://www.castelthun.com/)

 

Castel Valer, recentemente aperto alle visite al pubblico (https://www.visitcastelvaler.it)

 

Castel Nanno, in cui si dice vaghino ancora le anime tormentate di due innamorati murati vivi perché appartenenti a famiglie rivali (http://www.visitvaldinon.it/it/da-vedere/arte-e-cultura/castel-nanno/)

 

Museo Retico di Sanzeno (https://www.cultura.trentino.it/Luoghi/Tutti-i-luoghi-della-cultura/Musei-e-collezioni/Museo-Retico)

 

Il santuario di San Romedio, a cui si può arrivare da Smarano con una comoda passeggiata nei boschi oppure da Sanzeno percorrendo un suggestivo sentiero scavato nella roccia (https://www.santuariosanromedio.it/)

 

 

DOVE MANGIARE

 

Nelle vicinanze di Smarano, diversi locali propongono piatti tipici e menu raffinati adatti ad ogni palato e ad ogni esigenza.

 

Per gli amanti della gastronomia, la macelleria Corrà propone oltre a tagli di carne scelti, piatti pronti e prodotti tipici anche in confezioni regalo e accessori per il barbecue. (http://www.fratellicorra.it/)

 

l'Hotel Miravalle di Coredo ospita il ristorante pizzeria Nardi's e la Blue Island spa, per unire relax e benessere a un'ottima cucina (https://www.miravalhotel.it/)

 

In località Tavon, l’hotel Pineta offre menu raffinati, piatti tipici e dolci fatti in casa (https://www.pinetahotels.it)

 

Il ristorante Credai di Sfruz offre pizze e piatti tipici.

 

Il rifugio Predaia Ai Todes’ci offre una cucina raffinata con una vista mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta (https://www.rifugiopredaia.com/)

 

A due passi dal bosco, il ristorante Sette Larici propone piatti della tradizione trentina. (http://www.settelarici.it/)

 

Per mangiare in un suggestivo castello medievale ristrutturato, la scelta perfetta è l’agritur Castel Vasio (http://www.castelvasio.net/)

 

..e per i veri gourmet, lo chef stellato Cristian Bertol vi aspetta al ristorante Orso Grigio di Ronzone. (www.orsogrigio.it)

 

COSA FARE

 

A Smarano, dalla località Merlonga parte un sentiero panoramico con terrazze a vista sui due laghi di Coredo e sul santuario di San Romedio, raggiungibile da una diramazione del percorso.

 

Ai laghi di Coredo è possibile praticare la pesca sportiva.

 

Dall’altopiano della Predaia si dirama il sentiero che conduce al Corno di Tres.

 

A Tavon, l’agritur Agostini propone escursioni a cavallo e lezioni di equitazione per grandi e piccini. (www.agritur-agostini.it/)

 

A Fondo, dal paese si imbocca il sentiero che attraverso il canyon Rio Sass conduce al bellissimo lago Smeraldo. Poco lontano, la località Pradiei è perfetta per lunghe e rilassanti passeggiate nel verde. In paese è inoltre possibile ammirare uno dei due orologi ad acqua presenti in Italia.

 

E’ raccomandata un’escursione guidata al canyon Rio Sass. (http://www.canyonriosass.it/)

 

Da Fondo inoltre è possibile raggiungere a piedi la cima del monte Macaion, da cui si ammira una spettacolare vista su Bolzano e la val d’Adige.